Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
©credits

A perfect digital day

Giusto una considerazione divertente su sharing economy e digital life. Questa mattina mi sono svegliato in una casa presa su AirBnb e sono andato a vedere come procede la ristrutturazione dell’appartamento dove vivo con la mia famiglia. Prima di uscire ho  collegato i nostri device sulla rete di Vodafone utilizzando le credenziali della linea di casa che ovviamente non posso usare. La ditta trovata su Istapro lavora benissimo quindi sono andato via subito per andare a lavorare in ufficio, una porzione di un coworking di Roma, Cowall. Poi sono andato a un’appuntamento di lavoro all’Eur noleggiando una Car2Go e sono tornato con un’Enjoy. Ma prima, siccome non avevo tempo per il pranzo dovendo preparare la presentazione, ho chiamato Deliveroo e mi sono fatto portare una pizza di Eataly. Tra poco esco per un aperitivo con amici, fa già meno caldo penso che prenderò i mezzi pubblici, facendomi consigliare da Moovit magari trovo anche un passaggio da un utente. L’aperitivo lo pagherà come al solito il mio amico Maurizio e divideremo il conto inviando la nostra parte con un wallet, usiamo indistintamente Satispay, Jiffy o Hype. Se stasera supero due Negroni non mi resta che chiamare Uber o un taxi con Mytaxi per tornare a casa dove mi vedrò un film su Netflix, mentre mio figlio ne guarderà i Mates su Youtube e mia moglie sicuramente ha fatto la spesa online con l’app di Esselunga. Devo ricordarmi di fare un bonifico prima di domani, per fortuna potrò farlo in metropolitana attraverso l’app di Intesa Sanpaolo dove ho il conto e vedere se sono riuscito ad aggiudicarmi una lampada su Ebay che pagherò attraverso Paypal. Ah, ovviamente un’occhiatina a Facebook, Instagram, Twitter, Whatsapp e Linkedin almeno ogni mezz’ora. Le mail… superate!