Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
©credits

Be cashless, not foolish!

Messa a punto del portafogli prima di partire, una dozzina di consigli e buone vacanze cashless (o quasi) a tutti.

Siete in partenza? Magari all’estero? Prima della fatidica chiusura del gas prendiamoci un paio di minuti per organizzare la gestione del denaro per non prendere fregature.

  1. Cercate di usare i pagamenti eletronici il più possibile, sono sicuri, comodi e potete controllare meglio il vostro budget.
  2. Non mettete mai nessun foglietto nel portafigli con i PIN. Meglio memorizzare sotto un nome falso nella rubrica del telefono i vari codici, magari mettendo prima un prefisso di cellulare così da confondere il più possibile un eventuale intrusione. Fatelo, anche la memoria più allenata, può avere momenti difficili.
  3. Nella rubrica memorizzate anche il numero del call center estero della vostra banca, così da poter chiedere aiuto o sospendere la carta. Ricordo che non è necessario “bruciare” definitivamente la carta di pagamento: al minimo dubbio di smarrimento chiamate e sospendetela, potete sempre farla riattivare in caso di ritrovamento.
  4. Oggi si possono impostare facilmente le notifiche di avvenuto pagamento via sms  o via email, così potete avere conferma delle avvenute transazioni in tempo reale.
  5. Verificate che le vostre carte di pagamento siano abilitate per l’estero.
  6. Negli esercizi commerciali è possibile pagare tranquillamento attraverso carta di credito, carta Bancomat o carta prepagata. Ovviamente devono essere tutte abilitate ai circuiti internazionali. Per esempio se pagate con carta Bancomat (ATM all’estero) vi verrà chiesto di utilizzare il circuito Maestro.
  7. Se non l’avete, fatevi una carta prepagata, è ottima per limitare  i danni in caso di truffa o clonazione.
  8. Verificate che le vostre carte siano in buono stato e che la banda magnetica, se ancora l’avete, è funzionante. Potrebbe essere utile, soprattutto negli USA.
  9. Se avete bisogno di cash, evitate il più possibile di prelevare usando la carta di credito: le commissioni sono elevate, tra il 4 e il 6%. Meglio la carta bancomat che ha una commissione di circa il 2%, c’è però un limite di utilizzo giornaliero che varia da Paese a Paese.
  10. Se avete bisogno di valuta locale diversa dall’Euro, cercate di cambiare prima di partire perchè il cambio in aeroporto o in zone turistiche ha un tasso di cambio sempre sfavolrevole. In molti casi comunque potete negoziarlo.
  11. Diversificate il più possibile per essere meno deboli in caso di truffe.
  12. Se avete bisogno di assistere economicamente per esempio i vostri figli, la cosa migliore è un wallet elettronico che consenta un trasferimento immediato in caso di necessità sia da banca a wallet che da wallet a wallet. Ci sono doverse offerte, le migliori sono quelle associate a una carta fisica così che a seguito del trasferimento segue, se necessario, anche un immediato ritiro contanti.