Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
©credits

No POS? No auto!

A un mio amico di Roma, ieri sera hanno portato via l’auto perché in divieto di sosta. Ha chiamato il numero di Roma Capitale 060606 e dopo 13 minuti di attesa al telefono finalmente riesce a scoprire che l’auto era stata portata in un deposito a Torre Maura, in Via dei Ruderi di Casa Calda, praticamente il Wyoming. Trova però il deposito chiuso, perché se la rimozione dell’auto è 24/7, il ritiro, almeno in quel deposito, avviene solo dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18. Spiegare che l’auto non può essere trattenuta è servito per convincerli ma purtroppo non avevano il POS, quindi o cash o niente auto. Il mio amico a questo punto si incazza e chiama i Carabinieri i quali però non riescono a convincere i responsabili a mollare l’auto. Il punto è che il POS esiste, ma il titolare se lo porta a casa quando chiude “per motivi di sicurezza”, come se la sicurezza fosse il contate e i pagamenti con carta un pericolo. L’amico non molla e chiede ai Carabinieri di far venire il loro superiore, un Capitano dell’Arma il quale riesce solo a convincere quelli del deposito ad accettare un assegno, senza il quale la macchina non la lasciano andare. Nulla è bastato sottolineare che il POS fosse obbligatorio soprattutto per pagare la bellezza di 206 euro, somma che non proprio tutti hanno nel portafoglio pronti e via.

Poi dici che i contanti son duri a morire.